Hot

Impossibile sentirsi soli

Impossibile sentirsi soli quando si è parte di una comunità, di un luogo dove avverti chiaramente la sensazione che ciò che ti circonda è anche tuo, quando hai vicino a te chi ti vuole bene e chi ti ha dato radici ed ali. Se, come l’autore di questo libro, hai vissuto sin dalla nascita in un paese relativamente piccolo ti senti al sicuro, condividi un destino comune.

A ispirare la stesura di questo diario di bordo personale e politico di Paolo Panontin, sono state le sue figlie Francesca e Alessandra. Partito con l’intento di spiegare alle sue ragazze quale fosse stata la ragione del suo personale percorso politico, Panontin si è ritrovato a scavare nel passato e nei sentimenti, a confessare “il dietro le quinte”. Una parte della sua vita invisibile oggi è su queste pagine senza i veli: “Ho cercato di essere sincero prima di tutto con me stesso, di mettere a fuoco le mie debolezze, i miei errori, i miei fallimenti. Non è stato un percorso facile. Ho voluto raccontare chi sono veramente a quanti, senza conoscermi, hanno maturato un’idea pregiudiziale su di me. Spiegare le ragioni profonde che a un certo punto della mia “carriera” mi hanno spinto improvvisamente a mutare indirizzo politico. L’obiettivo finale si è rivelato assai più ambizioso: far nascere nelle mie figlie e nelle nuove generazioni, non solo di Azzano Decimo, il sentimento della passione civile”.

Una narrazione autobiografica che offre, come valore aggiunto, uno spaccato della storia recente di Azzano Decimo.

12.00

Add to wishlist
COD: RS-L0436 Categorie: , , Tag: , , , ,

Condividi

Paolo Panontin

218 pagine, brossura

Dimensioni: 15x 21 cm

Edizioni L’Omino Rosso (2022)

ISBN: 9788896426456

Paolo Panontin è nato il 6 gennaio 1963 a S. Vito al Tagliamento e da sempre vive ad Azzano Decimo. Avvocato dal 1991. Dal novembre 1993 al maggio 2002 è stato sindaco del Comune di Azzano Decimo. Dal 2003 al 2008 consigliere regionale del Friuli Venezia Giulia e membro dell’Ufficio di Presidenza. Dal 2013 al 2018 assessore regionale con delega a: Protezione Civile, Autonomie Locali, Coordinamento delle riforme, Funzione pubblica, Servizi informatici, Caccia e Pesca. Ha ricoperto numerosi altri incarichi pubblici e amministrativi tra cui quello di giudice conciliatore, consigliere di amministrazione del Consorzio acquedotto Basso Livenza, di presidente, dal 2002 al 2006, della Casa di riposo “Solidarietà” di Azzano Decimo. È stato fondatore e amministratore unico della Società Multiservizi Azzanese; consigliere di amministrazione della BCC Pordenonese e del Mediocredito del Friuli Venezia Giulia; componente del Co.Re. Com. FVG dal 2008 al 2013. Oggi si divide tra l’attività di avvocato cassazionista e quella di amministratore unico di una società pubblica che opera nel campo dei servizi alla persona.

Non lasciarti scappare anche...