5%

I Senzastoria – Il Friuli dalle origini a noi

“Per tutta la nostra vita, dalla nascita alla morte, noi siamo dentro la storia. Quando veniamo al mondo abbiamo già una storia e quando ce ne partiamo lasciamo ai nostri figli una storia. La storia dell’uomo è innanzitutto la storia delle sue condizioni di vita: la pioggia che cade abbondante in Friuli è importante come la spada di un Patriarca, la patata, arrivata in Friuli alla fine del ‘700, è sullo stesso piano del trattato di Campoformido, i boschi che cadono sotto le scuri o sotto le alluvioni, non sono inerte materiale per navi o per case o mobili, ma sono strumenti che generano cambiamenti nel suolo e nel clima e quindi agenti attivi sulla vita dei nostri antenati. Nella storia, i buoni e i cattivi non hanno nessun senso. Barbari, invasori, civilizzatori, tribù e popoli. Quando si studiano le tradizioni dei nostri popoli, si dà il nome di folklore, se si studiano quelle di popoli lontani, di un diverso grado di civiltà (non incivili, solo diversi) si deve chiamare quegli studi antropologia.” (Titto Maniacco)

15.00 14.25

Add to wishlist

Condividi

Tito maniacco

450 pagine, brossura

Biblioteca dell’Immagine (2019)

ISBN: 978-88-6391-275-3

Recensioni

Non ci sono ancora recensioni

Scrivi tu la prima recensione per “I Senzastoria – Il Friuli dalle origini a noi”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *