Treni e bici in Friuli Venezia Giulia

Abituati ormai ad una visuale “dal finestrino” stiamo perdendo la capacità di cogliere i dettagli del mondo che ci circonda, e del quale facciamo comunque parte. La diversa prospettiva che l’uso della bicicletta può offrire, il campo visivo sgombro, la possibilità di percepire immediatamente suoni e rumori, odori e colori, fruscii e guizzi tutto intorno a noi risveglia capacità sensoriali altrimenti intorpidite. A questa, che potrebbe essere definita come “una nuova dimensione” del conoscere e del viaggiare, si oppongono tuttavia due fattori: l’eventuale distanza tra il luogo di partenza e la destinazione prescelta, che alle volte potrebbe scoraggiare possibili interessati meno preparati, e la scarsità di adeguato materiale in grado di guidare l’escursionista lungo il percorso prescelto fornendo nel contempo una serie di informazioni complementari che illustrino peculiarità e caratteristiche dei luoghi visitati.  Quest’opera si prefigge il compito di colmare tale lacuna e, attraverso una serie di 24 percorsi sul territorio regionale, intende offrire una concreta possibilità di (ri)scoperta del Friuli Venezia Giulia.  L’utilizzo del treno quale mezzo di trasporto per superare le maggiori distanze rappresenta una felice possibilità di coniugare le due forme di mobilità – treno e bici, appunto – a minore impatto ambientale.

4.00

Solo 1 pezzi disponibili

Add to wishlist

Condividi

AA.VV.

24 schede-itinerari cicloturistici

Ediciclo

ISBN: 9788885327368

Non lasciarti scappare anche...