New

Il Friuli perduto nei film di Guido Galanti 1934-1958

Completa la trilogia sul “Friuli perduto” una selezione di tredici titoli – film a soggetto e documentari – dell’udinese Guido Galanti, pioniere del cinema in Friuli e uno dei fondatori, nel 1930, del primo Cine Club Udine. Dopo una serie di commedie brillanti di cui è spesso anche interprete (Giornate di sole, girato nel 1934 a Lignano, A Villa Rosa è proibito l’amore, del 1937, Contro vento, vincitore alla Mostra di Venezia nel 1938 del primo premio nella categoria speciale e Il sogno di Biancastella, del 1942), nel dopoguerra l’interesse di Galanti si sposta sul documentario, anche sulla spinta di eventi storici importanti di cui è testimone con la sua cinepresa, primo fra tutti la liberazione di Udine, il 1° maggio 1945. Le altre immagini documentarie incluse nel dvd, sugli eventi più vari, ci restituiscono l’atmosfera di un’epoca: Gara ciclistica Latisana-Lignano dei giornalisti udinesi (1947),Tappa del Giro d’Italia a Porta Gemona (1948), in cui si scorgono anche Fausto Coppi e Gino Bartali, Grado 8 agosto 1948 – Elezione Miss Venezia Giulia, La Madonna Missionaria parte per Tricesimo (1949), L’onorevole De Gasperi a Udine (1950), la passeggiata cinematografica Quattro passi per Udine (1953) e il commovente Arrivo dei reduci dalla Russia alla stazione di Udine (1954). Realtà e finzione tornano a fondersi in Il mio amico agricoltore, del 1958, storia di un piccolo coltivatore friulano che riesce a risollevarsi da una condizione di miseria. L’accompagnamento musicale dei film girati muti è del pianista Mauro Colombis.

10.00

Solo 1 pezzi disponibili

Add to wishlist
COD: RS-DVD15 Categorie: , , Tag: , , , , , ,

Condividi

Guido Galanti

con booklet a cura di Carlo Gaberscek

Durata: 149 minuti

Cineteca del Friuli (2021)